Habitech Distretto Tecnologico Trentino

Il mondo sta cambiando. Edilizia sostenibile, energie rinnovabili e tecnologie ambientali sono i settori chiave attorno ai quali Habitech Distretto Tecnologico Trentino sviluppa la propria attività.

Stampa la sintesi o il profilo dettagliato?

Indirizzo

Via Fortunato Zeni, 8
38068 Rovereto (TN)
(Trentino Alto Adige)

Telefono

+39 0464 443450

Fax

+39 0464 443 460

World Wide Web

www.dttn.it

 


Breve descrizione

Presidente:
Paolo Gurisatti
Direttore:
Gianni Lazzari
E-mail:
segreteria@dttn.it

Attività principali

Habitech Distretto Tecnologico Trentino per l’Energia e l’Ambiente - riconosciuto dal Ministero dell'Università e della Ricerca - nasce dalla collaborazione tra Università, laboratori di ricerca, imprese private e istituzioni locali con l'obiettivo di realizzare in Trentino filiere produttive, specializzate in edilizia sostenibile, produzione di energia da fonti rinnovabili e tecnologie intelligenti per la gestione del territorio. Fanno parte di Habitech circa 150 operatori privati, in rappresentanza di oltre 300 imprese e per un totale di più di 8.000 addetti.
Per ciò che concerne l’edilizia sostenibile Habitech Distretto Tecnologico Trentino è socio promotore del Green Building Council Italia, l’associazione non profit che sta trasformando il mercato dell’edilizia a livello nazionale grazie all’introduzione degli standard LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Si tratta di una serie di criteri per l’edilizia sostenibile sviluppati negli Stati Uniti e applicati in oltre 60 paesi del mondo. Il GBC Italia ha il compito di sviluppare le caratteristiche del sistema LEED Italia, che dovrà tener presenti le specificità climatiche, edilizie e normative del nostro Paese. Entro l’anno è infatti prevista la prima versione di LEED Italia. In questo periodo sono stati registrati per la certificazione 50 progetti LEED proposti da soggetti italiani e il Distretto ha già cominciato ad offrire a progettisti ed aziende i primi servizi di supporto alla certificazione LEED.
Un altro obiettivo del Distretto è la promozione dell’uso delle fonti rinnovabili, in particolare la generazione distribuita di energia da fonti rinnovabili e la mobilità sostenibile. In quest’ultima area di attività, il lavoro del team della società si suddivide in ulteriori tre rami: la produzione di idrogeno, la produzione di biogas e il progetto ”oil free zone”.
Anche lo sviluppo di tecnologie ambientali sono priorità nel piano strategico del Distretto, specialmente il monitoraggio delle risorse idriche e il ciclo della gestione dei rifiuti, inclusi quelli di tipo legnoso.

Breve descrizione

Habitech Distretto Tecnologico Trentino per l’Energia e l‘Ambiente nasce dalla collaborazione tra Università, laboratori di ricerca, imprese private ed enti locali con l'obiettivo di realizzare in Trentino filiere produttive, specializzate in edilizia sostenibile, produzione di energia da fonti rinnovabili e tecnologie ambientali per la gestione del territorio. Fanno parte di Habitech circa 150 operatori privati, in rappresentanza di oltre 300 imprese e per un totale di più di 8.000 addetti.

Imprese:
184 (private e publiche)
Personale totale:
27